sabato 23 agosto 2014

sapori freschi

e  sono arrivata ai sapori freschi. Decisamente freschi  come questa pazza non-estate.
A differenza del meteo, questi sono  piacevoli però, soprattutto per la presenza del lemongrass,  o erba citronella.
Difficilmente mi vedrete fare qualche dolce al limone, non lo amo molto se non in due o tre casi, tipo le delizie al limone, quelle di Elisabetta Cuomo credo che me le ricorderò finché campo, e la Bettitorte, una torta al limone che è burrosa, morbida e profumata come poche. Storica ricetta della mia amica Betti, talmente buona  da meritarsi  appunto di portare il suo nome. Prima o poi la posterò e,  se vorrete,  potrete  apprezzarla ...
Niente limone per me dicevo, ma al lemongrass non so resistere, adoro il suo profumo, il suo sapore delicato e fresco, molto meno aggressivo del limone, e allo stesso tempo diverso e  particolare.
Mi piace usarla nel pesce, o con i crostacei, ma secondo me il suo meglio lo regala profumando le creme, o la ricotta...
Il problema è che deve essere usata  fresca  e purtroppo non è di facile reperibilità. Qui la trovo solo nei supermercati più forniti  di prodotti esotici, soprattutto cinesi.  A Milano ce n'è forse solo uno che vende anche prodotti ortofrutticoli cinesi e thailandesi freschi. E' Kathay, in zona Paolo Sarpi, la Chinatown milanese.
Avevo anche tentato di coltivarla in vaso, grazie a delle piantine che mi aveva regalato un amico coquinario, Marco, una vera autorità in materia di peperoncini, ne conosce e ne  coltiva varietà infinite, e fine esperto sull'uso di tantissime  spezie.
Ma nonostante le mie cure, non hanno retto ai primi freddi padani....
Così, quando mi prende la voglia, mi armo di pazienza e  mi faccio un bel po' di strada, smoccolo più di  mezz'ora per trovare parcheggio,  ma alla fine torno a casa con il mio profumato carico di  steli di lemongrass.
Durano molto in frigorifero,  ma quando non li uso subito tutti, congelo. E vi assicuro che non perde assolutamente i suoi profumi..
Tornando ai sapori freschi, eccovi una ricetta davvero molto semplice la cui particolarità sta proprio nell'erba citronella. E' lei che fa la differenza,  veramente una grande differenza.
Ed è sempre lui, Christophe  Michalak....mi piace molto quest'uomo, perchè fa dolci semplici ma di classe, e li sa presentare in modo del tutto personale, diverso da tutti gli altri pasticceri di grido.
Dolci semplici, niente cinquantamila passaggi, creme di qui, cremosi di là,  cuori congelati dentro, coperture e ricami vari sotto e sopra. Solo il tocco di genio della presentazione e qualche rivisitazione che trasforma anche un dessert classico e straconosciuto  in qualcosa di davvero speciale. Non è da tutti. No.





Pannacotta  al lemongrass e frutti rossi


per quattro persone

500 gr panna liquida fresca
150 gr lemongrass fresca (o citronella)
90 gr zucchero
6 gr gelatina in fogli
2 cucchiai di confettura di frutti di bosco
1 cucchiaio abbondante di succo di lime
la scorza  grattugiata di mezzo lime
250 gr di frutti rossi misti
6 o 7 fragole


la sera prima portate a ebollizione la panna insieme all'erba citronella affettata, tritata  finemente, lasciate sobbollire qualche istante, poi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire..
Coprite e mettete a riposare in frigorifero tutta la notte.
L'indomani, filtrate bene la panna dalla citronella e pesatene 370 gr.
Niente paura, non ve ne avanezerà dai 500 gr. la bollitura un poco la ridurrà.
Ammollate la gelatina in acqua fredda e nel contempo rimettete sul fuoco la panna filtrata, portatela nuovamente a bollore e aggiungetelo zucchero e poi la gelatina ben strizzata e asciugata. Mescolate affinché tutto si sciolga e il composto sia omogeneo.
Ora prendete dei bicchieri lisci, industriatevi a fare  in modo che restino un po' inclinati.
Io uso i contenitori vuoti delle uova, sono perfetti anche per questo uso!
Una volta posizionati stabilmente i bicchieri, versate la panna in modo che arrivi fin quasi a un bordo.
Con delicatezza mettete tutto in frigorifero a rassodare.
Poco prima di servire, preparate i frutti di bosco.
Lavateli delicatamente, scolateli altrettanto delicatamente.
Lavate anche le fragole, col picciolo, in acqua e un goccio di vino. Poi  scolatele, asciugatele eliminate il picciolo e  tagliatele in quarti.
In una ciotola mettete i due cucchiai di confettura di frutti rossi, stemperatela  mescolandola con il cucchiaio di succo di lime  e aggiungete anche la scorza grattugiata di mezzo lime.
Versate dentro la ciotola anche i frutti di bosco e miscelate il tutto delicatamente.
Prendete i bicchieri dal frigorifero, la pannacotta ormai si sarà solidificata.
Riempite lo spazio vuoto rimasto con la frutta, aggiungete un pizzico di scorza di lime grattugiata e servite.

Consiglio di prepararla un paio di giorni prima. Ho notato che più riposa, più  si amalgama il sapore della citronella.

Un dessert  davvero facilissimo, si fa in pochissimo tempo e regala al palato sfumature di sapore che sorprendono davvero.


E con questa ricetta fresca e profumata, vi saluto per qualche giorno.
Sono arrivate le vacanze anche per me.
A presto!!