martedì 24 marzo 2015

quando mi frulla in testa una idea...

devo assolutamente realizzarla. E senza por tempo in mezzo.
E questa è una idea che mi è balenata parlando del più  e del meno, ma un più di cucina, con una conoscente mentre entrambe eravamo in  coda alla cassa della Coop. Lei sciorinava tutto un elenco di cose che prepara per far piacere alla sua famiglia e io, a dire il vero un po' stanca,  riuscivo  solo in parte a star dietro alle sue spiegazioni inframmezzate da  inumerevoli divagazioni su amici e parenti che non mi interessavano granchè. Poi improvvisamento ho colto la parola "gnocchi" e lì mi si è accesa la lampadina. Allora le ho ceduto il mio posto in fila e sono tornata a girare fra  i banchi della verdura.. tre bei broccoletti siciliani son finiti nel sacchetto, poi con quelli nel carrello mi sono fermata  un paio di minuti  in  osservazione al banco della pescheria.
Nella mia zona ci sono diversi supermercati  o ipermercati Coop, i secondi, più grandi ovviamente, all'interno di grandi centri commerciali. Quello dove vado io,  quando non devo fare spesa grossa,  è invece  un po' più  piccolo e defilato, ma ha un banco del pesce del tutto rispettabile, dove trovi ogni giorno un vasto  assortimento di pesce, crostacei e molluschi, sempre freschissimi. E ogni volta per me è una tentazione  a cui  in verità cedo spesso. Lo vedete anche dalle tante ricette di pesce che ci sono nel blog.
Il tipo che mi serve sempre ormai mi conosce, sa che mi ci vuole un attimo prima di decidere.
Ma stavolta non ci ho messo molto, avevo le idee ben chiare. Un sacchetto di vongole veraci e uno di cozze sono finiti a far compagnia ai broccoli....
Una volta a casa, sistemata la poca spesa, ho messo subito a bagno le vongole pregustando già  nella mia testa il sapore di quello che sapevo avrei messo nel piatto..



Gnocchi di patate e broccoli ai frutti di mare


per 3/4 persone


per gli gnocchi:
700 gr patate a pasta bianca
300 gr broccoli siciliani
farina q.b. 
1 uovo
sale

 per  il condimento:
1 sacchetto piccolo di vongole veraci
1/2  sacchetto di cozze
3 o 4 spicchi d'aglio
abbondante prezzemolo 
sale, pepe, peperoncino (se piace)
olio e.v.



Lasciate spurgare le vongole mettendole a bagno in acqua salata, e cambiando spesso l'acqua finchè  non trovate più  eventuale sabbia depositata

spazzolate le cozze, elinminate il bisso  e lavatele accuratamente.

Cuocete separatamente  a vapore  sia le patate che i broccoli.
Io lo faccio nella pentola a pressione, col cestello per la cottura a vapore.
Schiacciate le patate con l'attrezzo apposito direttamente sulla spianatoia infarinata e  lasciate che svaporino.
Con la forchetta schiacciate ben bene i broccoli lessati, riducendoli in una purea abbastanza fine, ma non troppo e uniteli alle patate.
Regolate di sale  e iniziate a mescolare e impastare insieme le due verdure. Mescolatele finchè si saranno perfettamente amalgamate, dopodichè aggiungete un uovo sbattuto a parte e pian piano  cominciate con la farina.
Mettetene sempre impastando, finchè il composto vi sembra della consistenza giusta "da gnocco".
Devono essere comunque morbidi, ma anche tenere la cottura. La dose di farina comunque dipende dalla qualità delle patate, da quanta ne assorbono per diventare "gnocchi". 
Regolatevi come siete abituati di solito per gli gnocchi.
Una volta raggiunta la consistenza giusta, infarinate di nuovo la spianatoia, fate i rotolini e tagliateli a tocchetti della misura che volete. Potete rigarli  oppure no. Io non lo faccio, un po' per pigrizia e un po' per abitudini familiari. Mia madre non ha mai rigato gli gnocchi e io faccio come lei. So che rigandoli "prendono" meglio il sugo, ma  a me piacciono anche senza righe. Basta che siano gnocchi.
Fatti gli gnocchi, preparate il condimento.
In due padelle diverse mettete un giro d'olio, un paio di spicchi d'aglio e qualche rametto di prezzemolo, quindi mettete in una le vongole e nell'altra le cozze. Coprite le padelle e fare aprire i molluschi.
Mettete a bollire l'acqua per cuocere gli gnocchi in modo da essere pronti quando il sugo di molluschi è in dirittura finale.
Quando sono tutti aperti,  senza scottarvi, sgusciate le vongole, raccogliendole in una ciotola o in un piatto, e lasciandone qualcuna col guscio, filtrate un paio di volte il liquido di cottura e rimettetelo in una pentola pulita, aggiungete le vongole sgusciate e quelle col guscio. Sgusciate anche le cozze e unitele alle vongole, nella pentola,  aggiungete prezzemolo tritato, un poco di peperoncino  e ancora un giro d'olio,   tenete in caldo, coperte.
Nel frattempo l'acqua degli gnocchi sarà in ebollizione, salatela  e quindi iniziate a cuocere gli gnocchi  pochi per volta,  scolandoli con una schiumarola ma mano vengono a galla e trasferendoli direttamente nella pentola dove aspettano vongole e cozze.
Terminata l'operazione, date una leggera mescolata facendo saltare la padella, senza toccare gli gnocchi praticamente,  e portate in tavola.

Successo assicurato!